«

»

Apr 17

Consuntivo 2015 fallimentare, l’avanzo aumenta sempre di più senza che le cose vengano fatte.

lavoriIl consuntivo 2015 presentato nella Commissione finanza e programmazione del 13 aprile scorso, ha palesemente dimostrato l’incapacità di governare di questa Amministrazione.

Dal punto di vista contabile il 2015 si è chiuso con un avanzo di circa 4.500.000 di euro (di cui disponibile più di 830.000 euro), parliamo di 900.000 euro in più rispetto all’anno precedente.

tabella andamento avanzo

Un semplice cittadino potrebbe pensare che chiudere con un avanzo possa essere una buona cosa, ma non è così per un Comune. Infatti avanzare risorse significa non erogare servizi, non fare le manutenzioni degli  edifici pubblici, delle scuole, dei parchi, delle strade, delle palestre. Quante volte avete sentito la tiritera che le risorse non ci sono? Quindi se sono poche come mai si avanzano? E se l’Amministrazione non riesce a spendere tutti i soldi che ha, perché non abbassa le tasse?

La risposta è alquanto semplice ed è emersa chiaramente durante il dibattito della commissione, incapacità ad amministrare.

Nella relazione al rendiconto della Giunta per molti obiettivi programmati c’è scritto che non si sono realizzati a causa dell’indisponibilità di risorse o dei vincoli del patto di stabilità. Incalzati dal nostro portavoce, Simone Ligorio è chiaramente emerso che i soldi vi erano, ma che nessuno ha fornito indicazioni agli uffici.

È il caso della manutenzione del Centro Polifunzionale per 40.000 euro dove, pur avendo quantificato l’intervento da effettuare, gli uffici non hanno provveduto. La cosa assurda è che nessuno dell’amministrazione sapeva dell’esistenza di tale progetto e nessuno degli assessori ha saputo dire il perché non è stato realizzato. Ancora più assurdo è che nel bilancio 2016 le risorse per questa manutenzione non sono state messe e quindi gli uffici hanno lavorato per nulla!

Altro esempio è la sistemazione dell’Arena del Parco Arcadia per altri 40.000 euro. Ancora una volta, nonostante ci fosse il progetto dell’ufficio tecnico l’intervento non è stato fatto.

Per non parlare del rifacimento dei serramenti della scuola di San martino I lotto, previsti nel piano delle opere pubbliche per 190.000 euro mandati totalmente in economia, non sono riusciti nemmeno a fare la gara!

Per questi interventi e molti altri non solo vi erano le risorse, ma il Patto di Stabilità dava la possibilità di effettuarli, tanto è vero che questa amministrazione ha avanzato disponibilità sul patto per 346.000 euro, cioè soldi che poteva spendere, ma che non ha speso.

Questi risultati sono figli dei continui litigi all’interno della maggioranza, dei continui avvicendamenti tra assessori e chi ne paga le conseguenze sono i cittadini.

Il Sindaco Lonati, Io Amo Bareggio, il Partito Democratico e i consiglieri Galli e Baroni del gruppo misto, dovrebbero prendere atto dei risultati fallimentari di questo rendiconto e fare un bel regalo ai bareggesi: dimettersi.

#lonatiacasa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookies per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookies o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.


I cookies da noi utilizzati sono esclusivamente cookies tecnici col solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice).
Questo sito non fa utilizzo di cookies di profilazione (volti a creare profili relativi all'utente che vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete) né proprietari né tanto meno di cookies di terze parti (utilizzati da altri soggetti rispetto agli autori del sito e sempre finalizzati a profilare gli utenti per offrire pubblicità personalizzate).

Chiudi