«

»

Ott 23

Intervento nostro Consigliere Simone Ligorio in occasione del rimpasto di giunta e dell’ingresso dei nuovi consiglieri di maggioranza

consiglio bareggio

La crisi comincia fin dall’insediamento nel giugno 2013 quando, in rapida successione, ben 3 neoeletti consiglieri di Io Amo Bareggio si dimettono (per impegni di famiglia, lavoro scuse varie) e fanno si che, ancor prima dell’autunno, quando cadono le foglie, cadano invece le prime ciliegie.

Non passa neppure un anno che le liste di Noi Con Voi ed In Volo sfiduciano uno dei loro assessori, Silvia Bona, pretendendo dal sindaco il ritiro delle deleghe a lei assegnate. E qui comincia un lungo tira e molla che dura mesi fino a quando si determina lo strappo tra le liste in capo a Montani e la maggioranza che però resta in piedi grazie al consigliere Galli che sconfessa Montani, uscendo dal suo gruppo, e rimanendo a sostenere la maggioranza con il suo voto.

Ricordiamo che il motivo di sfiducia addotto dalle liste civiche è lo stesso che il segretario DEL pd Andrucci ha dichiarato sui giornali di questa settimana: sostanzialmente assenza di confronto con il proprio gruppo, perché leggo testualmente “le donne del e gli uomini del PD vivono l’impegno politico sentendo il dovere di confrontarsi e di dare conto del proprio operato”. Il Sindaco però applica due pesi e due misure. Forse perché meglio perderne 2 Montani e Fabris, che non 5 (tutto il PD)!

A seguito di questa presa di posizione delle liste che si riferiscono a Montani il sindaco Lonati toglie le deleghe all’assessore Lampugnani, rappresentante in Giunta della lista In Volo, nominando al suo posto l’attuale assessore alle Politiche Sociali Liviana Santi.

Oggi dopo nemmeno pochi mesi, ci ritroviamo ad assistere all’ennesimo cambio di compagine.

Ovviamente, se alla manifesta incapacità di questa Amministrazione, si aggiungono anche tutti questi problemi politici interni è ovvio che il risultato del suo operato non può essere che il nulla assoluto. Purtroppo l’elenco dei fallimenti è lungo. Assistiamo ad appalti prorogati per bandi che non vengono fatti nei tempi previsti, a lavori stradali effettuati l’anno successivo rispetto a quando sono programmati (con conseguente avanzo di bilancio, vedi via San Protaso), a manutenzioni non effettuate mandando in malora i beni comunali (vedi le infiltrazioni al Polifunzionale da noi più volte segnalate), nonché l’assenza di un gestore per il centro sportivo Facchetti.

Costanti avanzi di bilancio e risparmi sul Patto di stabilità sono il risultato della mancanza di programmazione ed organizzazione, segnali evidenti dell’incapacità di amministrare della Giunta Lonati.

Eppure questa Amministrazione si era presentata in questo modo:

La Coalizione formata da Partito Democratico, Lista Civica Voi con Noi, Lista Civica In Volo e la Lista Civica Io Amo Bareggio, scelta a maggioranza dal corpo elettorale bareggese, non può essere la sola a fornire risposte adeguate a questa società in continua evoluzione. Nella convinzione però che, senza questa coalizione e la pluralità di idee che la contraddistingue non ci possono essere risposte sufficientemente convincenti per la nostra Comunità, siamo consapevoli che non possiamo rinchiuderci in noi stessi, ma dobbiamo e vogliamo essere aperti e disponibili all’incontro verso chi vorrà affrontare con noi questo tortuoso ma gratificante cammino, facendo nostro questo segnale di partecipazione, il bisogno di una politica diversa.

Non so se ricorda Sindaco, ma queste che ho appena letto sono le premesse delle sue Linee programmatiche. Oggi la coalizione menzionata non c’è più, ma quel che è più grave per quanto ci riguarda è l’aver tradito le aspettativa dei cittadini che l’hanno votata e di chi come noi, seduto in questo consiglio ha provato a confrontarsi e contribuire a migliorare Bareggio.

Sin dall’inizio del suo mandato abbiamo cercato di interpretare in consiglio un ruolo propositivo, senza chiaramente tralasciare l’aspetto critico e di controllo dell’operato amministrativo. In cambio cosa abbiamo ottenuto? Purtroppo ben poco, a causa soprattutto della sua incapacità amministrativa!

Abbiamo proposto con un emendamento al piano triennale delle opere pubbliche l’utilizzo di fondi regionali per la sistemazione della palestra Sadat. Emendamento accolto, ma poi nella pratica disatteso in quanto è stato redatto un progetto e fatto lavori che non hanno tenuto conto delle reali esigenze degli usufruitori della palestra studenti e associazioni!

Abbiamo proposto l’adesione del Comune di Bareggio al Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo e la creazione di un gruppo di lavoro su questo tema. Mozione accolta. Cosa è stato fatto? Una delibera di adesione e nel giro di quasi due anni solo due incontri di un fantomatico gruppo di lavoro.

Abbiamo proposto la mozione sull’introduzione della tariffa puntuale. Anche questa accolta dalla maggioranza. Dopo un anno non solo la tariffa non è partita, ma non è stata nemmeno appaltata la gara dei rifiuti oggetto di tre proroghe in 10 mesi.

Ricordiamo la mozione sulla trasformazione del diritto di superficie degli appartamenti della Cascina figina da noi portata all’attenzione del consiglio, perché nessuno ascoltava i cittadini. Bene anche in questo caso la maggioranza ha approvato la nostra proposta, emendandola per non correre rischi. Ma anche in questo caso rileviamo che nonostante la scadenza fosse la primavera scorsa, ad oggi nulla è stato fatto.

Tutto ciò non può che rammaricarci e testimoniare come la nostra buona volontà di collaborare e anche la disponibilità della sua maggioranza si è scontrata con l’incapacità sua e dei suoi assessori di amministrare.

Il rammarico è ancora più forte se pensiamo alle ultime proposte che abbiamo fatto su temi concreti come la ristorazione scolastica e il baratto amministrativo. Portati all’attenzione del consiglio con la speranza di aprire una discussione e trovare convergenze univoche su argomenti così importanti per la nostra comunità.

Proposte che sono state trattate con estrema superficialità e dando l’impressione che la maggioranza non avesse il tempo di parlare di questi argomenti. Maggioranza impegnata a cercare di rimanere ancora tale più che preoccupata degli interessi dei cittadini!

Auspichiamo che i nuovi consiglieri siano in grado di interpretare il loro ruolo di indirizzo, cercando quel dialogo con tutte le forze politiche del consiglio che nell’ultimo periodo è mancato. Li invitiamo inoltre, ad esercitare nei confronti della Giunta quel controllo sulla sua azione che sino ad oggi è totalmente mancato e che ha portato al fallimento che è sotto gli occhi di tutti.

Ai nuovi assessori auguriamo un grosso in bocca al lupo e che riescano là dove gli altri hanno fallito e soprattutto che riescono a sopperire alle pesanti carenze del Sindaco!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookies per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookies o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.


I cookies da noi utilizzati sono esclusivamente cookies tecnici col solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice).
Questo sito non fa utilizzo di cookies di profilazione (volti a creare profili relativi all'utente che vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete) né proprietari né tanto meno di cookies di terze parti (utilizzati da altri soggetti rispetto agli autori del sito e sempre finalizzati a profilare gli utenti per offrire pubblicità personalizzate).

Chiudi