«

»

Lug 13

Mozione di sfiducia nei confronti dell’Assessore Egidio Stellardi

game-over-logo

Premesso che con Decreto del Sindaco n° 1 del 22 giugno 2013 è stato nominato l’Assessore Egidio Stellardi al quale sono state date le seguenti deleghe:

  • Ambiente e territorio (ecologia e tutela ambientale, sensibilizzazione ambientale, arredo urbano, verde pubblico, valorizzazione del territorio); lavori pubblici (edifici comunali, edifici per attività sociali e culturali, edilizia residenziale pubblica, edifici scolastici, espropri, impianti e reti tecnologici, impianti sportivi e ricreativi, manutenzione strade, cimitero); servizi di pubblica utilità (protezione civile, igiene e decoro urbano, servizi cimiteriali, servizi di rete – servizio idrico integrato – rete gas); politiche per i quartieri (valorizzazione dei quartieri, gestione delle specificità dei quartieri); agenda 21 (processo di agenda 21 locale);

Considerato che:

  • nel 2014, nonostante l’ampia disponibilità del Patto di Stabilità non sono stati spesi circa 300.000 euro di investimenti. Si tratta di risorse destinate a manutenzione straordinaria o nuove opere, che non sono state realizzate e che il Comune non potrà recuperare.
  • il ritardo dei lavori della palestra Sadat della scuola media di via Corbettina e dei lavori di asfaltatura della via San Protaso, inciderà pesantemente anche sul Patto di Stabilità 2015, comportando l’impossibilità di realizzare altri interventi.
  • che le strutture pubbliche stanno subendo danni da usura via via sempre più consistenti a causa della scarsa manutenzione ordinaria (si portano come esempio il Centro Polifunzionale e il Centro Sportivo G. Facchetti).

Considerato che:

  • sul fronte dell’ambiente, si rileva come la politica svolta dall’assessore, in continuità con il mandato che egli stesso ha rivestito con la precedente amministrazione, ha portato ad una netta riduzione della raccolta differenziata, passando dal 66% del 2010 al 60,15% del 2014, ben al di sotto della soglia del 65% previsto dalla legge.
  • nonostante le scadenze degli appalti relativi alla raccolta, al trasporto e smaltimento dei rifiuti, nonché della pulizia strade fossero note da tempo, abbiamo assistito a ben due proroghe. Ciò mostra la palese incapacità di prendere delle decisioni. Inoltre nonostante il Consiglio comunale, con delibera n° 95 del 2014, abbia approvato la mozione per l’introduzione della tariffa puntuale in via sperimentale, il nuovo capitolato relativo a raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti, contiene indicazioni minime in tal senso, dando la possibilità alle aziende di presentare progetti totalmente differenti come costi e servizio offerto, andando di fatto ad annullare l’indirizzo del Consiglio comunale.

 

Visto quanto premesso e che quanto sopra esposto sono solo alcuni esempi che sintetizzano le mancanze dell’azione amministrativa dell’assessore, possiamo concludere che, decorsi due anni dall’inizio del proprio mandato, il bilancio dell’assessorato risulti a dir poco fallimentare.

Pertanto:

IL CONSIGLIO COMUNALE IMPEGNA IL SINDACO A RITIRARE LE DELEGHE ALL’ASSESSORE EGIDIO STELLARDI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookies per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookies o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.


I cookies da noi utilizzati sono esclusivamente cookies tecnici col solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice).
Questo sito non fa utilizzo di cookies di profilazione (volti a creare profili relativi all'utente che vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete) né proprietari né tanto meno di cookies di terze parti (utilizzati da altri soggetti rispetto agli autori del sito e sempre finalizzati a profilare gli utenti per offrire pubblicità personalizzate).

Chiudi